conferenza stampa Regeni Manconi

Si è svolta  la conferenza stampa organizzata al Senato dalla Commissione Diritti umani con la collaborazione di Amnesty International con la presenza dei genitori di Giulio Regeni, il giovane ricercatore ucciso al Cairo.

 

“È evidente che è in atto all’interno del sistema di potere del regime egiziano uno scontro, e che anche intorno alla vicenda di Giulio vi sono posizioni e volontà diverse. Purtroppo ciò che appare inequivocabile è che finora non c’è stato un orientamento che facesse prevalere la conquista della verità. La fiducia nell’attività dell procuratore Pignatone è forte e ampiamente confermata dai fatti, tuttavia penso che si debba operare anche con una determinazione maggiore: imporre con urgenza il tema, in tempi molto stretti, la questione del richiamo in Italia del nostro ambasciatore in Egitto, che non vuol dire il ritiro ma il richiamo in Italia per consultazioni”.  A dirlo è stato Luigi Manconi, senatore Pd e presidente della commissione parlamentare per la tutela dei diritti umani, nel corso della conferenza stampa.

 

Il vice segretario del Pd Lorenzo Guerini scrive su Twitter:

 

“Le parole dei genitori di Giulio Regeni sono giustamente e legittimamente piene di affetto per il loro ragazzo. Ma sono altrettanto equilibrate e lucide nel chiedere all’Egitto di conoscere cosa è successo. Assurde versioni di comodo non sono sufficienti e sono offensive della memoria di Giulio. La sete di verità dei genitori è la nostra. Sono convinto che il governo italiano continuerà a chiedere giustizia e rispetto per una vicenda su cui deve essere fatta piena luce”. Lo afferma il presidente dei senatori del Partito democratico Luigi Zanda.

 

Ettore Rosato, capogruppo Pd alla Camera, dopo la conferenza stampa scrive su Twitter:  “Compostezza e determinazione nella parole dei genitori di Giulio #Regeni. L’Italia continuerà senza sosta a chiedere verità sulla sua morte“.

 

 

 

Laura Coccia, responsabile Calcio del Pd aggiunge: “Credo sia molto importante che il mondo del calcio tutto raccolga l’appello di Amnesty International Italia affinché squadre in campo e tifosi sugli spalti si mobilitino per chiedere Verità per Giulio Regeni. Sarebbe un gesto forte e significativo e sono molto contenta che la Lega di Serie B tramite il presidente Andrea Abodi abbia già aderito”.

 

Sempre su Twitter Lia Quartapelle, capogruppo Pd in Commisione Esteri: