Imagoeconomica
Imagoeconomica

“Oggi c’è davvero una buona notizia. Il Senato ha approvato in via definitiva un decreto che consentirà l’assunzione 1000 persone nella cancellerie italiane”. Lo annuncia sulla sua pagina Facebook il ministro della Giustizia Andrea Orlando. “Si tratta di un’iniezione molto importante di energie. Complessivamente l’insieme di interventi per cui abbiamo disposto le risorse porteranno a 4000 persone in più, in parte reperite tramite concorso, in parte assunte nelle graduatorie di chi ha fatto concorso per altri rami della Pubblica amministrazione, in parte attingendo alla mobilità da altri settori della pubblica amministrazione. Si tratta di un intervento in un quadro complessivo di rafforzamento, non si tratta della solita retorica delle riforme a costo zero. Complessivamente gli interventi di rafforzamento delle strutture giudiziarie comporteranno un investimento di un miliardo e 600milioni di euro. Io credo sia importante anche sottolineare come una nuova generazioni potrà accedere agli uffici giudiziari, tenendo conto che gli ultimi concorsi risalgono a fine anni 90. Terremo conto di chi ha svolta attività da tirocinante e comunque attività formative presso gli uffici, perché i bandi riconosceranno punteggio a chi ha svolto questo tipo di attività. In questo modo rispondiamo a una esigenza dei cittadini per una giustizia più efficiente e più rapida, a una domanda dei lavoratori di questo settore che da molto tempo non trovano sollievo a situazione di difficoltà, e anche ai capi degli uffici che indicano questo come un problema assolutamente prioritario per il funzionamento della giurisdizione”.

 

“Per far funzionare la giustizia servono norme buone ma anche energie fresche e noi oggi abbiamo dato questa risposta”, ha concluso il Guardasigilli: “Nuove energie per una giustizia che funzioni meglio a servizo di tutti, a servizio del cittadino”.