Delibera n. 21 – Giovani democratici

La Commissione nazionale per il congresso, riunitasi il 10 ottobre 2013, a norma dell’art. 18 comma 2 del Regolamento, dell’ art. 30 dello Statuto nazionale e dei punti 4,6,10 della Carta di cittadinanza dell’organizzazione giovanile, in base alla quale i giovani democratici hanno il diritto ed il dovere di concorrere ai processi decisionali e di elaborazione politica del Partito, poiché “l’iscrizione ai Giovani Democratici è al tempo stesso iscrizione al Partito Democratico, salvo diversa esplicita richiesta”, e ad ogni livello territoriale del Partito si impegna a favorire ed agevolare l’organizzazione giovanile nello sviluppo di tutte le sue  attività;
delibera
che i giovani democratici iscritti al Pd godono degli stessi diritti e doveri previsti dallo Statuto e dal regolamento per gli iscritti al Pd. Essi esercitano il diritto di voto nei circoli in cui sono iscritti, seguono le medesime modalità di accesso ai dati di cui la delibera n. 19 e n. 9, e le verifiche sul loro tesseramento sono in capo alle commissioni provinciali per il Congresso.