Image licensed by Imagoeconomica
Image licensed by Imagoeconomica

“Le sanzioni pecuniarie per chi dissente, proposte nel M5s, oltre a sfiorare il ridicolo credo che confermino l’ineludibile esigenza di procedere senza indugi a discutere e approvare una nuova legge sui partiti in attuazione dell’art. 49 della Costituzione”. Così il vicesegretario del Pd Lorenzo Guerini, che sostiene sia “il momento di imprimere una accelerazione e affrontare una discussione che è bene non continuare a rimandare”.

 

“Capisco che – sostiene Guerini – i grillini si oppongono perchè significa garantire trasparenza alla vita dei partiti, regole per la democrazia interna, garanzie per il pluralismo, libertà di dissentire. Ma è un problema che non riguarda questa o quella forza politica ma ‘un pezzo’ della qualità sostanziale della nostra democrazia”.

 

Il Pd, ricorda il vicesegretario, ha presentato un disegno di legge a prima firma proprio di Guerini e “altri ne sono stati depositati e sono in Commissione Affari Costituzionali: è il momento di imprimere una accelerazione”.