Delibera n. 19 – Requisiti e composizione anagrafe degli iscritti

 

La Commissione nazionale per il congresso, riunita in seduta permanente dal 10 ottobre 2013, a norma dell’art.18 comma 2, al fine di un sereno e corretto svolgimento delle fasi congressuali , richiama le seguenti norme, contenute nello Statuto nazionale, nel Codice etico, nel Regolamento per il tesseramento e nel Regolamento per la elezione del segretario e dell’Assemblea nazionale:
a) l’iscrizione è individuale, ogni persona in possesso dei requisiti previsti dallo statuto nazionale può iscriversi presso il circolo territoriale, d’ambiente o on line, secondo quanto previsto dallo statuto;
b) è compito della Commissione per il congresso provinciale provvedere alla distribuzione delle tessere ai circoli che insistono sul proprio territorio;
c) sono escluse dalla registrazione nell’Anagrafe degli iscritti e nell’Albo degli elettori del Pd le persone appartenenti ad altri movimenti politici o iscritte ad altri partiti politici o aderenti, all’interno delle Assemblee elettive, a gruppi consiliari diversi da quello del PD, nonché quanti incorrano nelle stesse condizioni ostative per la candidatura di cui al punto 5 del Codice etico;
d) i requisiti minimi per le Anagrafi degli iscritti sono: nome, cognome, data e luogo di nascita, indirizzo di domicilio o di residenza;
e) l’anagrafe si compone in ciascun circolo al termine delle operazioni di voto ed è immediatamente trasmessa controfirmata dal segretario e dal garante del congresso alla Commissione provinciale per il congresso;
f) La Commissione provinciale di garanzia ratifica l’anagrafe con il voto dei due terzi dei componenti;
g) in caso di mancata approvazione dell’Anagrafe con il voto dei due terzi , come sopra descritto, è compito della Commissione regionale di garanzia esaminare ed approvare l’anagrafe con la stessa maggioranza;
h) l’accesso alle anagrafi degli iscritti è normato da Regolamento come da delibera n. 9.