Sabato 19 marzo  si è aperto il II° Congresso Nazionale dei Giovani Democratici, che si conclude domenica pomeriggio alle 17.00 con il voto di oltre 300 delegati provenienti da tutte le Regioni d’Italia.

All’appuntamento prenderanno parte il presidente del PD Matteo Orfini, il ministro della Giustizia Andrea Orlando, il capogruppo dei Socialisti e Democratici presso il Parlamento europeo Gianni Pittella, Ernesto Carbone, Stefania Covello e Micaela Campana della Segreteria nazionale del partito, numerosi parlamentari, tra cui Roberto Speranza, Giuditta Pini, Fausto Raciti, Francesco Verducci, i membri del Parlamento europeo Brando Benifei e Roberto Gualtieri, e i candidati alla carica di Sindaco dei Comuni di Roma e Napoli, Roberto Giachetti e Valeria Valente.

Il Congresso avvierà una fase di profondo rinnovamento del gruppo dirigente dei Giovani Democratici e di radicamento ancora maggiore sul territorio, per prendere parte in maniera attiva alle importanti sfide che il Partito Democratico dovrà condurre, a partire dalle riforme costituzionali, battaglie che la nostra Giovanile è pronta ad affrontare con l’intelligenza, la forza, la passione e lo spirito di collaborazione che la contraddistingue.