Ermete Realacci

Direzione nazionale Pd

Deputato - Commissione Ambiente

Deputato, ha condotto molte battaglie in questi anni: dalla difesa dell’ambiente a quella delle produzioni agroalimentari, alle iniziative dirette a liberare le città dall’inquinamento, dal traffico e dall’abusivismo edilizio, fino alla lotta alle ecomafie
profilo

biografia

Sono nato a Sora (FR) il primo maggio 1955, sono sposato e vivo a Roma. Sono stato eletto per la prima volta in Parlamento nel 2001, nel collegio di Pisa, San Giuliano e Calci, rieletto nelle liste dell’Ulivo nel 2006, sempre in Toscana, e confermato anche nell’attuale legislatura, nelle liste del Partito Democratico. Attualmente sono membro della direzione del Partito Democratico e Responsabile Green economy del PD. 

Durante la segreteria di Dario Franceschini sono stato responsabile del Dipartimento Ambiente del Partito Democratico e sotto la segreteria di Veltroni sono stato Ministro dell’Ambiente del Governo Ombra del PD. Nella passata legislatura ho ricoperto l’incarico di Presidente della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera dei Deputati e responsabile comunicazione del Partito Democratico. 

Ho guidato fin dai primi anni Legambiente, di cui sono tuttora presidente onorario, facendone l'associazione ambientalista italiana più diffusa e radicata sul territorio. Molte le battaglie che ho condotto in questi anni: dalla difesa dell’ambiente inteso come intreccio inimitabile di natura, cultura, coesione sociale, creatività e punto di forza di tutte le risorse italiane più preziose - il paesaggio, i beni culturali, il turismo di qualità, il made in Italy - alla difesa delle produzioni agroalimentari, alle iniziative dirette a liberare le città dall’inquinamento, dal traffico e dall’abusivismo edilizio, fino alla lotta alle ecomafie.

Sugli stessi temi il mio impegno in Parlamento: dalla valorizzazione dei Piccoli Comuni alla difesa del made in Italy, dal volontariato alla responsabilità sociale d’impresa; dalla lotta ai mutamenti climatici all’impegno per l’attuazione del Protocollo di Kyoto. Per dare voce e forza ai tanti talenti italiani, come risorsa del futuro per il nostro Paese, ho scritto il libro “Soft Economy” e ho promosso e presiedo Symbola Fondazione per le qualità italiane.

Direzione nazionale Pd

Deputato - Commissione Ambiente

Link