unioni civili
Image licensed by Ingram Image

“Continueremo a discuterne anche con l’Ncd, ma la legge va fatta. C’è un vuoto legislativo. Dunque non abbiamo più tempo da perdere”. Lo afferma in un’intervista al quotidiano la Repubblica Debora Serracchiani, vicesegretaria del Pd, in merito al ddl Cirinnà sulle unioni civili.

 

“Il testo di cui stiamo parlando è il frutto di un lavoro condiviso in commissione. Sul 99% del disegno di legge c’è la convergenza di tutto il gruppo parlamentare del Pd – sottolinea la Serracchiani -. Sostanzialmente l’unica criticità può essere quella della stepchild adoption. Il lavoro che hanno fatto tra gli altri Monica Cirinnà e Micaela Campana è stato attento e volto alla mediazione. Insomma, è un testo che ha alle spalle un lavoro meticoloso. Del resto, se si arriva a condividere il 99% vuol dire che gli angoli sono stati smussati”. Poi chiarisce: “Il nostro disegno di legge non c’entra nulla con l’utero in affitto, che ricordo resta vietato dalla legge 40”. Quanto alla stepchild adoption, “non è solo l’assunzione di un diritto ma anche l’assunzione di una responsabilità, di un dovere che viceversa con l’affido non è così forte – prosegue la Serracchiani -. Negli anni precedenti il nostro Paese ha fatto passi in avanti importanti per evitare discriminazioni sui figli. Tornare indietro su questo sarebbe anti-storico”.

 

 

Alla domanda se il Pd sia pronto a ‘scaricare’ i centristi a favore di un accordo con il M5S sul ddl, la vicesegretaria del Pd risponde cosi’: “Non scarichiamo nessuno. Ci siamo sempre rivolti a tutti. E abbiamo sempre detto che il testo è aperto alla condivisione. Il fatto che quel testo in commissione abbia avuto il sostegno di Sel e 5Stelle lo trovo normale. Se su questo testo Sel e M5S ci stanno mi pare un fatto positivo per tutto il Paese”. E sul Nuovo Centrodestra sottolinea: “Credo che insieme abbiamo ben governato fin qui. Superando ostacoli complicati, come la riforma costituzionale, la “Buona scuola” e il Jobs Act. Questo è un passaggio importante. Confido che ci sarà il sostegno dell’Ncd. Di certo, però, se non sarà così non cadrà il governo”.