unioni_civili3

“Nei giorni scorsi abbiamo incontrato nuovamente le associazioni Lgbt perchè crediamo che sia necessario alimentare il dibattito in tema di diritti. Il prossimo 31 marzo scadrà il termine per la presentazione degli emendamenti alla proposta di legge sulle unioni civili, ma crediamo che questo provvedimento una volta licenziato non sia il punto di arrivo, ma bensì l’inizio di un percorso”. Lo dichiara in una nota Micaela Campana, responsabile Diritti della segreteria nazionale del PD e relatrice in commissione Giustizia della proposta di legge per le unioni civili e le convivenze di fatto.

“Abbiamo in agenda anche altri appuntamenti che riguardano la cultura dei diritti contro ogni forma di discriminazione. Siamo tutti concordi che non c’è più tempo da aspettare e che il nostro Paese in quanto a cultura Lgbt sconta un grave ritardo dovuto ad un atteggiamento oscurantista che finora ha prevalso nel dibattito pubblico”, conclude la deputata democratica