Chiara Braga

“Il cambiamento climatico non è un’opinione: il ruolo della scienza è fondamentale per rafforzare questa consapevolezza nella politica, nell’informazione, nei cittadini.

 

L’urgenza di agire per contrastare il cambiamento climatico è motivata proprio dalle ragioni della scienza. Rallentare, o peggio fermarsi sul fronte della transizione ecologica, non è un’opzione. È giusto farsi carico della sostenibilità economia e sociale della transizione, ma dobbiamo sapere che non ci sarà nessuna economia possibile in un mondo colpito da eventi climatici estremi e devastanti, sempre più frequenti e meno prevedibili e governabili, come quelli che hanno colpito le Marche in questi giorni.

 

Ecco perché la lotta alla crisi climatica è un pilastro del nostro programma; l’ho ribadito all’incontro con il Comitato scientifico di ‘La scienza al voto’ che si è svolto stamattina presso il CNEL.

 

Il Pd è dalla parte del futuro e per questo vogliamo costruire un rapporto strutturale con i rappresentanti del mondo scientifico per mettere in campo le risposte migliori, utili a contrastare il cambiamento climatico e a realizzare uno sviluppo davvero sostenibile”.

 

Lo scrive in una nota Chiara Braga, responsabile transizione ecologica, sostenibilità e infrastrutture nella segreteria nazionale del Pd e candidata alla Camera nel collegio plurinominale Lombardia 2.