Image licensed by Ingram Image

“Oggi 5 dicembre 2019 è la Giornata Mondiale del Suolo a ricordarci che esiste un problema che sarebbe folle ignorare. Il PD ha messo tra le sue priorità l’approvazione entro il 2020 di una legge nazionale per il contenimento del consumo di suolo: un provvedimento atteso da tempo per un tema ormai non più rinviabile.

 

La giornata è promossa ogni anno dal Global Soil Partnership, un’alleanza internazionale fra stati, istituzioni e ong, promossa a sua volta dalla FAO. I dati ISPRA 2019 dicono che il consumo di suolo dagli anni ’50 ad oggi ha avuto un aumento del 180%. In Italia la superficie naturale in Italia si è ridotta nel 2019 al ritmo di 2 mq al secondo, aumentando gli effetti negativi sul territorio, sull’ambiente e sul paesaggio. La Corte dei Conti stessa in una recente delibera ha invitato governo ed enti locali a adottare “norme e azioni di radicale contenimento del consumo di suolo”, stabilendo “che il consumo di suolo è in primis correlato con il peggioramento dei fenomeni di dissesto idrogeologico”. Fenomeno che all’Italia costa ogni anno vite umane e svariate centinaia di milioni di euro all’anno. È ora che il Governo e il Parlamento agiscano e bisogna farlo adesso”. Lo dichiara Chiara Braga, della segreteria nazionale del Pd.