“È per noi evidente che il prezzo della crisi ambientale e climatica non può essere scaricato sugli agricoltori, che già pagano pesantemente gli effetti dei mutamenti climatici e la violenza dei fenomeni atmosferici”.
 
Lo affermano Susanna Cenni, vicepresidente della commissione Agricoltura della Camera, Antonella Incerti capogruppo Pd nella medesima commissione e Chiara Braga, responsabile Pd per la Sostenibilità.
 
“Siamo anche convinte che, proprio per questa pesantezza, sia urgente una svolta complessiva nelle politiche e nei sistemi di sostegno al settore sempre più capace di sostenere il mondo agricolo in una effettiva transizione Ecologica di sistema capace di contrastare i mutamenti e accrescere la resilienza rispetto al riscaldamento globale e ai fenomeni atmosferici. Pac, sviluppo rurale, norme nazionali, dovranno sempre più essere indirizzate a sostenere investimenti, risparmio idrico, comportamenti, ricerca e pratiche “green“.
 
Su questo vogliamo lavorare con il mondo agricolo e la sua rappresentanza. Stiamo predisponendo alcuni atti parlamentari che confronteremo con il mondo agricolo, e che vanno in questa direzione, confermando l’assoluta convinzione del Pd che intende investire in un new green deal“, concludono.