“Lo sviluppo dell’economia dei consumi ed il concetto di benessere diffuso legato al consumare “facile” ha portato alla nascita di una nuova emergenza tanto ambientale quanto economica e sociale: quella dei rifiuti elettronici. L’economia circolare può essere una risposta a tale emergenza, basandosi sull’applicazione – ad ogni livello – dei concetti di riuso, riciclo recupero di materia e di energia a scapito della pratica sorpassata del conferimento dei rifiuti in discarica. Per arrivare a questo obiettivo è del resto necessario un forte coordinamento dei soggetti, portatori di interesse coinvolti”. Così Chiara Braga, deputata e responsabile Ambiente del Partito Democratico.

Le dinamiche legate all’economia circolare si possono trasformare così in un solido pilastro della strategia di crescita dell’Unione europea e in particolar modo dell’Italia, povera di materie prime.

Il mondo produttivo, in collaborazione con gli Enti locali e i cittadini, deve perciò impegnarsi per affrontare le sfide ambientali sociali e generare benefici concreti per gli individui e le nostre comunità”.

Di questo parleiamo assieme a Ettore Rosato, Simona Bonafé, Stefano Vaccari oggi martedì 26 luglio, alle 14, al convegno promosso dai gruppi PD di Camera e Senato dal titolo ”Economia Circolare-facciamo il punto. Anzi il cerchio“.
economia circolare - locandina