Domenica 25 giugno urne aperte dalle 7.00 alle 23.00 per il turno di ballottaggio nei 101 comuni superiori ai 15.000 abitanti che non hanno eletto il sindaco al primo turno.

Andranno al voto 3 capoluoghi di regione, Genova, L’Aquila e Catanzaro e 19 capoluoghi di provincia: Alessandria, Asti, La Spezia, Como, Lodi, Monza, Verona, Padova, Belluno, Parma, Piacenza, Pistoia, Lucca, Rieti, Taranto, Lecce, Catanzaro, Trapani e Oristano.

Al primo turno, per il centrosinistra, nei comuni capoluogo sono stati eletti Leoluca Orlando a Palermo e Federico Borgna a Cuneo.

Al primo turno nei 135 comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti sono stati eletti 46 sindaci: 24 del centrosinistra, 11 del centrodestra, 10 civici e 1 di centro. Per gli altri 89 si decide domenica.

Ballottaggi

Regione

PIEMONTE
LOMBARDIA
VENETO
FRIULI-VENEZIA GIULIA
LIGURIA
EMILIA-ROMAGNA
TOSCANA
UMBRIA
MARCHE
LAZIO
ABRUZZO
CAMPANIA
PUGLIA
BASILICATA
CALABRIA
SICILIA
SARDEGNA

“Un grande in bocca al lupo a tutti i candidati sindaco, soprattutto quelli del Pd e del centrosinistra. Domenica si vota dalle 7 alle 23 ed è fondamentale andare a votare nei mille Comuni. E in bocca a lupo a tutti quelli che faranno i sindaci, di tutti i partiti”: così Matteo Renzi, durante la puntata di OreNove di venerdì, ha salutato tutti i candidati sindaco in corsa per le elezioni amministrative che si svolgeranno domenica.

 

Fare il sindaco è essere depositari dei sogni dei propri cittadini. E allora un grande abbraccio affettuoso a tutte e a tutti e un gigantesco in bocca al lupo a chi pensa che la politica sia fare delle proposte e non soltanto urlare e dire di No, gridare, magari cambiare idea.

 

Perché a inseguire le scie chimiche forse si prende qualche like ma non si manda avanti il Paese. E noi come missione sociale abbiamo quella di mandare avanti l’Italia. Continueremo a farlo a testa alta e con il sorriso, convinti che gli italiani sapranno distinguere tra chi viene meno agli impegni presi con i propri elettori e con gli altri partiti e chi invece quotidianamente fa degli sforzi -e magari si prende anche qualche insulto- per mandare avanti il proprio Paese” .

 

Matteo Renzi

 

*******************************

 

Domenica 11 giugno sono interessati al voto quasi 10 milioni di elettori italiani in oltre 1000 comuni.
L’eventuale secondo turno si terrà il 25 giugno.
Sono 4 i capoluoghi di regione chiamati al voto: Genova, L’Aquila, Catanzaro e Palermo.
21 i capoluoghi di provincia: Asti, Cuneo, Alessandria, La Spezia, Como, Lodi, Monza, Verona, Padova, Belluno, Gorizia, Piacenza, Parma, Lucca, Pistoia, Rieti, Frosinone, Taranto, Lecce, Trapani, Oristano.
Altri 136 i comuni votano con il sistema maggioritario. I rimanenti votano con il turno secco.

I comuni capoluogo al voto nel 2017


“Un grande in bocca al lupo a tutti i candidati sindaco, soprattutto quelli del Pd e del centrosinistra. Domenica si vota dalle 7 alle 23 ed è fondamentale andare a votare nei mille Comuni. E in bocca a lupo a tutti quelli che faranno i sindaci, di tutti i partiti”: così Matteo Renzi, durante la puntata di OreNove di venerdì, ha salutato tutti i candidati sindaco in corsa per le elezioni amministrative che si svolgeranno domenica.

 

Fare il sindaco è essere depositari dei sogni dei propri cittadini. E allora un grande abbraccio affettuoso a tutte e a tutti e un gigantesco in bocca al lupo a chi pensa che la politica sia fare delle proposte e non soltanto urlare e dire di No, gridare, magari cambiare idea.

 

Perché a inseguire le scie chimiche forse si prende qualche like ma non si manda avanti il Paese. E noi come missione sociale abbiamo quella di mandare avanti l’Italia. Continueremo a farlo a testa alta e con il sorriso, convinti che gli italiani sapranno distinguere tra chi viene meno agli impegni presi con i propri elettori e con gli altri partiti e chi invece quotidianamente fa degli sforzi -e magari si prende anche qualche insulto- per mandare avanti il proprio Paese” .

 

Matteo Renzi

 

*******************************

 

Domenica 11 giugno sono interessati al voto quasi 10 milioni di elettori italiani in oltre 1000 comuni.
L’eventuale secondo turno si terrà il 25 giugno.
Sono 4 i capoluoghi di regione chiamati al voto: Genova, L’Aquila, Catanzaro e Palermo.
21 i capoluoghi di provincia: Asti, Cuneo, Alessandria, La Spezia, Como, Lodi, Monza, Verona, Padova, Belluno, Gorizia, Piacenza, Parma, Lucca, Pistoia, Rieti, Frosinone, Taranto, Lecce, Trapani, Oristano.
Altri 136 i comuni votano con il sistema maggioritario. I rimanenti votano con il turno secco.

I comuni capoluogo al voto nel 2017