La Rai e il direttore di Radio 1 Antonio Preziosi spieghino perché è stata decisa l’improvvisa chiusura, senza alcun preavviso e senza chiarimenti ai telespettatori, della trasmissione radiofonica “Demo”. È quanto chiede il deputato del Partito democratico e segretario della commissione di Vigilanza Rasi, Michele Anzaldi, annunciando la presentazione di una interrogazione al presidente della Vigilanza, Roberto Fico. “Sui social network e in rete – spiega Anzaldi – sta montando una forte protesta per la chiusura della trasmissione radiofonica “Demo’, in onda su Radio1 da 12 anni e fortemente apprezzata dai giovani. La trasmissione era dedicata alla musica emergente e indipendente, permetteva a giovani musicisti e band di andare in onda sulla radio del servizio pubblico con i propri demo, in caso fossero valutati meritevoli di essere ascoltati, e rappresentava un vero esempio di servizio pubblico sul quale era giusto scommettere”. “Da inizio anno – aggiunge Anzaldi – la trasmissione è stata cancellata dal palinsesto senza alcuna spiegazione, sebbene in passato il suo successo sia stata apprezzato pubblicamente anche dallo stesso direttore Preziosi. È opportuno che l’azienda e la direzione di Radio1 spieghino quali sono stati i motivi che hanno portato alla cancellazione e perché sia stata decisa in maniera così improvvisa e perentoria”