Famiglia

L’ISTAT ha calcolato che la povertà assoluta colpisce il 4,6% delle famiglie residenti e che un ulteriore 4% supera la linea della povertà di appena il 10%, ciò vuol dire che in Italia, circa 2 milioni di persone non sono considerate povere perché dispongono di 50 euro oltre i parametri di povertà. Il rischio di povertà colpisce particolarmente le famiglie con i figli. Il Partito Democratico vuole attivare un piano per prevenire la caduta nella povertà delle persone a rischio, evitare l’impoverimento delle famiglie di ceto medio e che non arrivano a fine mese. I fondi necessari per sostenere l’abbattimento delle aliquote fiscali più alte, possono invece essere destinati alle famiglie attraverso numerosi interventi: – sostenere le famiglie con un bonus di 3000 euro l’anno per ogni figlio; – difendere l’occupazione femminile prevedendo sgravi fiscali per le donne che lavorano con figli a carico; – attivare un vero fondo per la non-autosufficienza destinato alle famiglie che sostengono la cura degli anziani e degli invalidi; – potenziare la rete dei servizi sociali per dare risposte più umane e personalizzate ai reali bisogni delle persone; – attribuire un reddito di inserimento a chi è in condizione di povertà per garantire autonomia economica a chi accetta il reinserimento attivo nella società e nel lavoro. Se non l’hai ancora fatto, sottoscrivi la nostra campagna a sostegno delle famiglie. Potrai rimanere aggiornato sul tema.”