È stabilita una detrazione di imposta del 26% sulle erogazioni liberali comprese tra i 30 e i 30mila euro (persone fisiche e giuridiche).