Lo sport e la pratica sportiva a tutti i livelli coinvolge un numero straordinario di cittadini e cittadine pari a circa 21 milioni. Nel nostro Paese il modello di governance dello sport deve essere ripensato perché diventi davvero uno strumento delle politiche pubbliche: delle politiche educative, delle politiche sociali, di promozione della salute e delle politiche economiche e di promozione del territorio. L’incremento della pratica sportiva nel nostro Paese negli ultimi vent’anni non ha coinciso con un ammodernamento delle sue istituzioni nazionali e locali, pubbliche e private. L’Italia è uno dei paesi d’Europa a più alto tasso di sedentarietà che aumenta in modo preoccupante con conseguenze sulla salute dei cittadini. Il PD, come negli altri settori della vita pubblica, vuole liberare le grandi potenzialità del mondo dello sport perché possa contribuire sempre di più alla crescita del nostro Paese sia dal punto di vista sociale che economico. 

Presso la sede nazionale del PD, i candidati che provengono dal mondo dello sport presenteranno il programma del centrosinistra sullo sport. 

Saranno presenti, Josefa Idem, plurimedagliata olimpica e simbolo dello sport italiano, Anna Paola Concia, manager sportiva e responsabile sport del PD, Giovanni Lolli, ex sottosegretario allo sport, Filippo Fossati, presidente nazionale della UISP e Laura Coccia, atleta paraolimpica.