Obiettivi: Realizzazione di una serie di buone opportunità nel settore ambientale affinché il Comune possa diventare un esempio nella realtà siciliana e al di fuori di essa. Descrizione: In questi anni la comunità di Castelbuono ha avviato diversi percorsi virtuosi prestando grande riguardo alla politica ambientale ed energetica. Dal 1994 è in funzione il depuratore e infatti il comune è tra i pochi comuni che scarica acqua pulita in mare. Inoltre, presso le strutture pubbliche del comune sono stati installati nuovi impianti di produzione energetica quali l’ impianto fotovoltaico presso la scuola elementare S. Leonardo; l’impianto solare termico nella scuola Materna e nel campo sportivo. Dal 1996 nel comune è stata avviata la raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani raggiungendo nel 2005 il 35% di differenziata. Questa pratica ha permesso di inviare in discarica Kg 1.577.145 in meno di rifiuti e è stato riconosciuto – da parte dei consorzi di filiera COMIECO e COREPLA- ¤ 33.566,45 nell’anno 2004/05. Inoltre, il comune di Castelbuono ha pensato di utilizzare gli asini come mezzo di trasporto per sostituire gli inquinanti e rumorosi furgoni a gasolio. Utilizzando gli asini al posto dei furgoni, si ottiene un risparmio economico diretto (un furgone costa ¤ 30.000,00 si ammortizza in cinque anni e poi si deve sostituire), un Asino di 3/5 anni costa da 700 a 1.500 ¤ e si deve sostituire solo quando diventa anziano e non può più lavorare. Un furgone ogni anno ha un costo di ¤ 7.000/8.000, tra assicurazione, bollo, manutenzione e gasolio; un asino tra alimentazione e ricovero in stalla, più pulizia e attrezzatura, costa ¤ 2000. Per sostituire un furgone occorrono tre asini. In questo modo con l’introduzione degli asini si riduce la presenza di carburanti inquinanti che rilasciano nell’aria polveri sottili. Guarda il video