La Commissione Igiene e Sanita’ del Senato sta svolgendo l’esame della Proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica il regolamento che istituisce procedure comunitarie per l’autorizzazione e la sorveglianza dei medicinali per uso umano e veterinario e che istituisce l’Agenzia europea per i medicinali. La compagnia di animali non puo’ e non deve essere considerata un lusso. Per questo sono intervenuta nella seduta della Commissione Igiene e Sanita’ del 20 novembre sottolineando l’importanza di affrontare il problema della eccessiva onerosita’ dei farmaci veterinari per gli animali d’affezione, spesso insostenibili per le persone meno abbienti. È importante tenere a mente anche il tema della tutela degli animali abbandonati o randagi, spesso curati a proprie spese da volontari che svolgono un’opera encomiabile. Sul tema ho presentato il 15 marzo 2013 il disegno di legge n. 61 recante Misure per l’istituzione del Servizio sanitario veterinario convenzionato e norme a favore della cura di cani e gatti, assegnato alla Commissione Igiene e Sanita’ piu’ di un anno fa, ma non ancora esaminato.
Sono sempre piu’ numerose le famiglie che possiedono o desiderano possedere un animale, che diventa a tutti gli effetti un membro della famiglia. Per alcuni, in particolare per gli anziani, spesso il cane o il gatto rappresenta la principale compagnia e ragione di conforto. Gli animali svolgono anche un ruolo fondamentale nelle terapie a fini curativi e riabilitativi. Per questo con questo Ddl vogliamo introdurre nel nostro ordinamento legislativo un insieme di misure necessarie alla tutela e alla salvaguardia degli animali di affezione prevedendo, ad esempio, l’istituzione del Servizio sanitario veterinario mutualistico per cani e gatti, interamente gratuito, i cui beneficiari appartengono a determinate categorie piu’ bisognose di tutela.