Cura del territorio – Recupero spazi urbani

Nel capoluogo emiliano i giovani democratici, da tempo, sono in prima linea per il decoro urbano.
 
Con il progetto “No Tag” hanno coinvolto molti coetanei in operazioni di ripulitura dei muri e delle facciate dei palazzi oggetto di atti di vandalismo.
 
L’iniziativa è stata già sperimentata in diversi quartieri di Bologna, e si avvia a essere esportata anche in altre zone della città, così da permettere agli attivisti di dare il proprio contributo alla riscoperta della bellezza cittadina e del valore dei beni comuni.