All’iniziativa del 18 aprile promossa dai deputati Pd con Alessandra Moretti ne parlano Braga, Realacci, Martella, Bratti, De Menech e Visalli.

“L’ambiente, la green economy, l’innovazione, la cura del territorio e il lavoro sono sfide strategiche per il Partito Democratico e per il Veneto di domani. Questi temi ci permettono anche di segnare una netta distinzione dall’immobilismo e dagli scarsi risultati di Luca Zaia su questi fronti. Le nostre proposte per un nuovo governo del Veneto sono infatti concrete: lavoro, green economy, cura del territorio, lotta a corruzione ed ecomafie. Per queste e per altre tante buone ragioni abbiamo promosso con Alessandra Moretti e i deputati PD, che si occupano maggiormente di questi temi, un incontro il 18 aprile a Treviso presso l’Auditorium Santa Caterina”.

Lo ha dichiarato Chiara Braga, deputata e Responsabile Nazionale Ambiente del Partito Democratico che interverrà all’evento di sabato 18 “Il coraggio di cambiare – Ambiente, Territorio, Innovazione, Lavoro e Green Economy per il Veneto” dalle ore 10.30 alle 13.30 presso l’Auditorium del museo di Santa Caterina, piazzetta M. Botter n°1, a Treviso.

“Già oggi – prosegue Chiara Braga – a differenza dalle vecchie e inefficaci politiche proposte dalla Lega – esiste un Italia e un Veneto che accetta la sfida della green economy e della tutela dell’ambiente , collegandola alla forza del Made in Italy, alla qualità, ai territori, al lavoro. E’ la parte di Paese che scommette su innovazione e sostenibilità, creando occupazione. Un’Italia green che in Veneto trova uno dei suoi punti di forza. Di questo – conclude Chiara Braga – parleremo sabato 18 aprile a Treviso con Alessandra Moretti, candidata Presidente della Regione Veneto, Giovanni Manildo, sindaco di Treviso, Andrea Martella, Vice Presidente del Gruppo PD alla Camera dei Deputati, Roger De Menech, deputato e segretario regionale del PD Veneto, Ermete Realacci, deputato e Presidente VIII Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera, Alessandro Bratti, deputato e Presidente Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati e Irma Visalli, responsabile Ambiente PD Belluno”.