“Con la Lettera Enciclica “Laudato Si”, la prima in assoluto dedicata al Creato e ispirata al Cantico del Santo povero di Assisi, Papa Francesco richiama tutti ad un forte e lungimirante impegno a costruire, senza più alibi, una società più giusta, attenta all’ecosistema e solidale. Tutto ciò, come ritiene Papa Bergoglio, passa per la fondamentale e necessaria salvaguardia dell’ambiente. Le parole di Sua Santità dimostrano anche che, nell’anno cruciale per il dibattito sul clima della COP21 di Parigi, è possibile fare fronte alle sfide del nuovo secolo, tenendo insieme sostenibilità ambientale, equità sociale e cooperazione internazionale”.
Lo ha dichiarato Chiara Braga, responsabile Ambiente del Pd, commentando l’enciclica di Papa Francesco “Luadato si”.

“II progetto dell’«ecologia integrale» avanzato dal Papa interroga la società del tempo e spinge convintamente i cittadini del nostro tempo, in particolare le nuove generazioni, a confrontarsi con le questioni della crisi “ambientale globale” e le soluzioni ad essa. Il richiamo ad occuparsi della cura della “casa comune” dovrà sempre più ispirare nel nostro tempo le politiche ambientali e non, per lasciare alle generazioni future più diritti ed opportunità. Il Partito Democratico oggi impegnato nella sfida del Governo sente su di sé questa responsabilità molto forte e lavora perché queste parole non restino tali ma ispirino davvero le scelte di chi oggi ha la possibilità di determinare un cambiamento vero verso una società più sostenibile e giusta” .