Circolo di Caronno Pertusella

 

VERBALE RIUNIONE IN VIDEOCONFERENZA DIRETTIVO DI CIRCOLO IN DATA 11.03.2021

Alle ore 21,15 risultano presenti:

 

Presidente:   Maria Nicoletta

 

Portavoce :    Mauro Agostini

 

Componenti direttivo presenti:

Marco Giudici, Alessandra Agostini, Viviana Biscaldi, Giuseppe Catania, Adele Rossetti, Ambrogio  Macelli, Angelo Tagliabue , Giorgio Turconi, Luciano Viganò.

 

 

All’unanimità dei presenti viene approvata la seguente mozione che verrà trasmessa all’assemblea nazionale del Partito Democratico che si terrà il 14 marzo 2021:

 

Premesso

 

  • che sono trascorsi solo due anni dall’elezione a Segretario di Nicola Zingaretti, con forte consenso raccolto alle Primarie anche nel nostro comune;
  • che tale consenso non è stato, però, confermato da molti nostri rappresentanti in Parlamento, perché eletti sulla base di scelte fatte, ai tempi, dall’allora segretario Matteo Renzi;
  • che nel corso dei due anni alla guida del Pd Nicola Zingaretti, oltre ad aver risollevato le sorti del partito ha sempre agito, in suo nome, per il bene del Paese condividendo tutte le decisioni con la Segretaria e con la Direzione Nazionale;
  • che in questo breve periodo sono accaduti eventi anche imprevedibili quali: nascita del governo Conte 2; scissione dal Pd e conseguente costituzione di Italia Viva, Pandemia da Covid 19; nascita del governo Draghi;

 

Considerate queste premesse, il circolo del Partito Democratico di Caronno Pertusella

 

 

Ritiene

 

  • che sia necessario aprire una fase programmatica per affrontare le sfide in atto: dalla crisi pandemica, alla crisi economica ecc.
  • che dopo aver subito tre mesi di discussione che hanno comportato prima un rallentamento e poi uno stop alle attività di governo, in seguito alla crisi voluta da Matteo Renzi, ora sia quanto mai inopportuno rallentare l’azione del Partito Democratico in un momento in cui occorre sostenere l’azione di governo per il Bene Comune;
  • che occorra una guida solida del Partito, condivisa dai vertici e sostenuta dalla base per prepararsi, anche, alle sfide elettorali per le prossime Amministrative d’autunno;
  • divisivo l’utilizzo del logo del Partito Democratico con indicazione della corrente che, di volta in volta, organizza un evento;

 

Chiede

 

Pertanto all’Assemblea Nazionale di tenere conto delle riflessioni e delle istanze che provengono dai territori.

Ascoltare la base, ascoltare i territori significa anche cercare di arginare il fenomeno di scollamento del Paese dalla politica.

La scarsa fiducia del corpo elettorale nei confronti della classe politica ha coinvolto anche l’elettorato tradizionale del Partito Democratico e, se si vuole veramente cambiare, è tutto il Partito che deve farlo a partire dai vertici.

 

 

 

Il Portavoce

Mauro Agostini