“La terra torna ad essere traino per l’economia del sud. È stato un settore che ha mostrato capacità di adattamento nel corso degli anni della crisi. Soprattutto i dati del rapporto ci mostrano ricadute positive sull’occupazione in particolare per I giovani. Quasi un 10% in più per gli under 35”. Così in una nota Stefania Covello, deputata del Partito Democratico.

“Negli ultimi tre anni abbiamo puntato molto sull’agricoltura di qualità e sul rilancio delle filiere.’ Penso al latte e alla sua tracciabilità o al grano per fronteggiarne il crollo del prezzo – aggiunge Covello – . Ma penso anche al pacchetto previsto nell’ultima legge di stabilità con la diminuzione della pressione fiscale. È la dimostrazione che il Governo Renzi ha prodotto risultati positivi per il sud – prosegue ancora – . Certo sappiamo le difficoltà di un comparto che trova ancora ostacoli nella farraginosità burocratica nelle difficoltà di accesso al credito che si associano alle incognite dei mutamenti climatici e di una globalizzazione che punta al ribasso. Il Mezzogiorno torna protagonista e costituisce una straordinaria opportunità per il Paese con una agricoltura che coniuga saperi e sapori e che può dare impulso anche alle attività di trasformazione e al turismo. Noi cogliamo questi segni positivi e vogliamo farli germogliare dopo il lungo inverno della crisi”, conclude Covello.