“Sono appena uscito dalla questura di Milano dove ho accompagnato la nostra candidata al consiglio comunale Sumaya Abdel Qadar a sporgere denuncia contro coloro che oggi, da una pagina Facebook di un gruppo islamico, l’hanno pesantemente accusata di apostasia. La  solidarietà mia e del Pd piena e totale a Sumaya, anche perché l’accusa di apostasia è notoriamente, per gli islamici radicali e violenti e per il terrorismo jihadista, una messa all’indice che equivale ad una minaccia ben precisa. Si tratta di un gesto molto preoccupante nei confronti di chi crede e si impegna per favorire l’integrazione e contro la radicalizzazione dell’Islam”. Così Emanuele Fiano, responsabile Sicurezza de Pd.