Mi dispiace che il Presidente Napolitano consideri delle valutazioni politiche come malevole. E lo ringrazio per avermi inviato privatamente documenti che ho letto con attenzione.

 

Purtuttavia sono relativi a un periodo successivo a quello a cui facevo riferimento io (precisamente all’anno successivo). Non ho alcuna difficoltà nel riconoscere una evoluzione positiva nel pensiero del Presidente e una impeccabile fermezza sul tema, soprattutto durante la sua presidenza.

 

Ma nel periodo a cui mi riferivo le cose andarono diversamente. Allora eravamo dirigenti di un altro partito e avemmo posizioni differenti al riguardo. Non vedo cosa ci sia di malevolo nel ricordarlo.