“Sulla scorta dell’esperienza della Calabria, regione tra le più esposte al fenomeno migratorio e da mesi chiamata a far fronte a un’emergenza senza fine carica di risvolti drammatici – legati ad esempio al massiccio arrivo di bambini e minori non accompagnati – mi sento di convidere totalmente le dichiarazioni del segretario Renzi, il quale con nettezza ha spiegato che il punto del ragionamento portato avanti dal Pd non è l’ineludibile necessità di salvare quante più vite umane possibili, consentire a tutti di portare a compimento traversate disumane e sottrarli alla barbarie della mafia degli sbarchi. Occorre urgentemente fare un passo in avanti e capire che l’Italia non può farsi carico del destino di tutti e questa missione umanitaria deve essere condivisa dai Paesi dell’Unione europea con razionalità e autentico spirito di cooperazione. Su questa linea, il segretario Renzi incontra la nostra massima condivisione”. Così Ernesto Magorno, segretario regionale Pd Calabria.