Grande soddisfazione per un impegno che Renzi aveva preso con i sindaci italiani, e che Gentiloni ha portato a termine questa mattina.

Sono 2 miliardi e 100 milioni di euro che si aggiungono ai fondi per l’edilizia scolastica e per il dissesto idrogeologico e agli investimenti degli enti locali, ripartiti dopo lo sblocco del Patto di stabilità dello scorso anno, che l’Anci calcola in 2 miliardi nel 2016 e 2 miliardi nel 2017.

L’investimento sulle periferie servirà ad intervenire con politiche urbanistiche e sociali nelle zone disagiate delle nostre città e contribuirà a rilanciare gli investimenti pubblici degli enti locali. Grazie ai governi Renzi e Gentiloni ci saranno circa 7 miliardi di euro per strade, scuole, impianti sportivi e riqualificazione urbana.

Si tratta di una delle azioni più espansive che si poteva mettere in campo, in un momento in cui è fondamentale sostenere la crescita.