“La scelta, già compiuta, da parte di Ntv di abolire gli abbonamenti pendolari sui treni Italo è sbagliata oltre che dannosa. Ora parrebbe che anche Trenitalia stia pensando di fare la stessa cosa.
Tutto questo sulla pelle di migliaia di pendolari che ogni giorno utilizzano le linee veloci per andare a lavorare come, ad esempio, sulla linea Torino-Milano.
Questa decisione deve essere rivista. Io sono impegnato per vedere realizzati sempre più chilometri di alta velocità e ritengo che le risorse investite in questa infrastruttura si debbano tradurre in un servizio pubblico, per tutti.
Per questo ho chiesto al Presidente della Commissione trasporti del Senato, Altero Matteoli, la convocazione urgente sia di Ntv sia di Trenitalia per affrontare questo tema e per trovare le soluzioni affinché i pendolari italiani che usano le linee veloci non debbano rinunciare a questo servizio.
Chiederò di audire anche il Ministro Del Rio che già ad inizio 2016 aveva fermato un analogo tentativo”. Così Stefano Esposito, senatore Pd.