Valentina Cuppi
Foto @Imagoeconomica

“Siamo di fronte a una donna vittima due volte, vittima di violenza sessuale e vittima di chi ha pubblicato il video della sua violenza. Ed è gravissimo che, tra chi lo ha pubblicato, ci sia colei che potrebbe diventare la prima donna premier nel nostro paese, Giorgia Meloni. Un gesto che non ha mostrato alcun rispetto per una donna che ha subito violenza, per la sua dignità.

“Oggi quella donna si è riconosciuta nel video e si è detta disperata. Un dramma nel dramma, una spirale di dolore alimentata da chi ha avuto il solo obiettivo di usare una vicenda dolorosa e gravissima per fare propaganda elettorale.

“Della violenza maschile contro le donne bisogna occuparsi ogni giorno, con azioni e misure concrete, consapevoli che tutti i giorni ci sono donne vittime di violenza da parte di uomini, italiani, stranieri, soprattutto tra le pareti domestiche.

Perché ogni giorno è 25 novembre. Meloni e Salvini si svegliano invece solo ora e per motivi propagandistici. Comportamenti davvero inqualificabili”.

Lo scrive in una nota Valentina Cuppi, presidente dell’Assemblea del Partito Democratico.