“Seguiremo con grandissima attenzione la fusione tra Fca e Peugeot, una operazione di grande portata, destinata inevitabilmente ad incidere profondamente sul settore dell’ automotive, sia a livello nazionale che internazionale”.

 

Così Pietro Bussolati, responsabile Imprese nella segreteria del Pd commenta l’annuncio dell’accordo tra Fca e Psa. “Auspichiamo – prosegue Bussolati – che le prospettive di sviluppo delle tecnologie di mobilità elettriche siano al centro del progetto di crescita industriale frutto della fusione, in questo modo si renderebbe ancora più concreto lo sforzo del Governo verso la transizione ecologica che – come sempre detto – ha bisogno di una trasformazione graduale del sistema industriale capace di guidare la sfida della sostenibilità.

Il mercato è globale e per essere competitivi bisogna saper rispondere all’esigenza di una innovazione continua ed economie di scala efficienti. Ciò richiede anche grandi risorse e accordi tra i produttori. Un processo che deve mettere al centro i lavoratori come elemento di maggiore importanza e forza, ci sia chiarezza completa che la fusione non metta a rischio nessun posto di lavoro e valorizzi i territori dove le aziende sono radicate. Vogliamo credere – conclude l’esponente del PD – e vigileremo, per ciò che è in nostro potere, affinchè simili operazioni siano un volano per la crescita e per l’occupazione”.