La vertenza Whirpool può essere risolta. Il tavolo con le OO.SS. può chiudersi con un accordo che salvaguardi occupazione e produzione.
 
Il mercato degli elettrodomestici ci pone di fronte dati che consentono la sopravvivenza del sito di Napoli.
Anche la situazione di Whirpool a livello nazionale consente all’azienda di rilanciare la produzione e quindi di guardare con fiducia al mercato italiano e internazionale. Ed è per questo che riteniamo inaccettabile l’atteggiamento di chiusura dell’azienda.
 
Il Partito Democratico è al fianco delle lavoratrici e dei lavoratori che in queste ore si stanno mobilitando, con scioperi e manifestazioni.
Questa battaglia ha per noi valenza nazionale ed ha un alto valore simbolico perché riguarda il rischio di una chiusura che colpirebbe una delle poche realtà produttive rimaste nel Sud del Paese.
 
Il Ministro Provenzano ha posto al tavolo con il Mise collaborazione e sostegno alla vertenza, noi sosteniamo il suo sforzo e nei prossimi giorni assumeremo tutte le iniziative atte a garantire la conclusione positiva della vertenza.
Ad iniziare dalla richiesta al premier Conte di convocare al più presto le parti sociali.
 
Marco Miccoli, responsabile Lavoro del PD
Nicola Oddati, responsabile Iniziativa politica del PD
Debora Serracchiani, vice presidente del PD e presidente della Commissione Lavoro della Camera
Marco Sarracino, segretario metropolitano PD Napoli
Carlo Guccione, responsabile dipartimento crisi industriali del PD