Veneto. Più di una Regione.

 

Vogliamo essere una forza di governo e non semplicemente di gestione. Al primo punto mettiamo l’ambiente, il sociale, la sanità. Questa regione gioca in difesa da oltre dieci anni, ora è arrivato il momento di dare prospettive di sviluppo al territorio.

Quindi un progetto per e non un progetto contro. É questo che serve per tornare a far crescere, ed essere protagonista, il Veneto in Italia e in Europa.

Per una politica regionale più attenta alla protezione dell’ambiente. Più impegnata a favorire progetti di cooperazione economica, capace di porre le fragilità della comunità al centro delle scelte.

Un’attenzione maggiore alle figure di cura e ai servizi per anziani e disabili, con l’istituzione di fondi e luoghi capaci di rispondere alle vulnerabilità sociali.

Ripartire dalla scuola, dagli spazi e dagli strumenti a essa dedicati, garantendo il diritto di accesso e combattendo l’abbandono scolastico, favorendo la formazione culturale di chi vi lavora.

Dei giovani in primo luogo, che scappano perché il loro inserimento nel mondo del lavoro risulta ancorato a tirocini e stage con rimborsi spese minimi e che non rispettano la dignità lavorativa, che scappano perché mancano servizi e opportunità di crescita adeguate.

Per una visione nuova con la quale affrontare la sfida dei cambiamenti climatici, della conservazione della biodiversità, della costruzione di nuove filiere di economia circolare, della giustizia e dell’equità sociale.