“Non possiamo permetterci di sbagliare. Con le risorse del Next Generation Eu investiremo sulla sostenibilità e sull’ innovazione, punti di forza dell’economia del Lazio, per tornare a crescere ai livelli pre-Covid”. Il segretario dem, presidente della Regione Lazio, in una intervista a Milano Finanza guarda alle sfide che attendono il territorio nel 2021 consapevole che per uscire dalle sabbie mobili della crisi innescata dal virus servirà uno sforzo ulteriore e un’attenta programmazione degli interventi da finanziare. Rivoluzione verde e innovazione assorbiranno una grossa fetta della risorse in arrivo. Circa 120 miliardi complessivi nei piani del governo, sui 193 del Recovery fund. La Regione Lazio, assieme ad altre 23 Regioni europee, ha chiesto all’Ue di essere coinvolta attivamente nei piani e nei progetti del Recovery.

 

Zingaretti spiega: “II Lazio parte in pole position: siamo la prima regione in Italia per innovazione, seconda per numero di startup innovative e terza per imprese green. Abbiamo tutto per ripartire e grazie al Next Generation Eu e alla disponibilita’ dei vaccini penso che nel 2021 assisteremo a un rimbalzo importante dell’economia laziale”.

 

“Le previsioni – continua – dipendono inevitabilmente dall’andamento dell’epidemia, la priorità assoluta è contenere l’aumento dei contagi, per salvare vite umane, e perché è la migliore strategia di politica economica che possiamo realizzare. Se riusciremo a tenere sotto controllo la diffusione dell’epidemia anche grazie alla disponibilità dei vaccini dall’inizio dell’anno, assisteremo a un importante rimbalzo dell’economia”, ha concluso Zingaretti.