“Chiediamo che il presidente del Consiglio riferisca sulle direttive che il governo seguirà per gestire la crisi libica a seguito delle posizioni espresse dal ministro Salvini”. Lo ha chiesto nell’Aula della Camera Piero Fassino.

 

“Abbiamo assistito – spiega Fassino – ad uno scontro duro tra Salvini, il ministro Trenta ed i vertici delle forze armate. È un fatto inedito e grave a fronte della gravità della crisi libica. Una situazione particolarmente delicata richiede da parte di chi come l’Italia vuole agire che ci sia unità di intenti chiara in politica estera, che si parli con una sola voce. Ieri è accaduto esattamente il contrario: Salvini invade competenze altrui, determina reazioni dei vertici delle Forze Armate con le sue intimazioni Ciò non solo è grave ma richiede un chiarimento“.