migranti UE

“L’intesa raggiunta tra il Governo di Accordo Nazionale libico e il nostro Paese è un passo estremamente importante per l’opera di contrasto all’immigrazione clandestina. L’istituzione di una sala operativa congiunta è fondamentale per avviare una seria opera di contenimento degli sbarchi e per combattere gli interessi che sono dietro il traffico di migranti”. Lo afferma in una nota Giorgio Tonini, componente della segreteria del Pd.

“Gli accordi bilaterali sono parte decisiva della politica di gestione dei flussi al pari della riattivazione delle risorse a sostegno della cooperazione. Risorse tagliate dai governi di centrodestra – aggiunge -. In questa cornice è necessario che la UE sappia agire coralmente visto che troppo spesso è mancata una comunità di intenti e di interventi”.

 

Per il senatore Roberto Cociancich, responsabile Europa del Pd,  quella dell’accordo tra i due paesi “è un’ottima notizia ma ora avanti con la diplomazia”.

“E’ molto importante che il governo italiano abbia raggiunto un’intesa con il governo di Accordo Nazionale libico per ridurre il rischio di nuove tragedie umanitarie. Anche se la situazione migranti in Europa è migliorata con la chiusura della rotta balcanica, la rotta mediterranea resta attiva come testimoniano gli arrivi dal nord Africa e dalla Libia” e aggiunge: “L’istituzione di una commissione interministeriale e di una sala operativa congiunta tra Italia e Libia con l’obiettivo di controllare il fenomeno migratorio è sicuramente un passo avanti. Ma non dobbiamo scordare che per affrontare l’emergenza immigrazione bisogna prima di tutto puntare sulla soluzione politica dei conflitti, soprattutto quelli interni nelle aree di maggior rischio come la Siria e la Libia. Il lavoro della nostra diplomazia- conclude Cociancich- non si ferma e continuerà a dare i suoi frutti”.