“Nel momento in cui rinnoviamo le nostre congratulazioni e l’augurio di buon lavoro al nuovo direttore generale della FAO, Qu Dongyu, e ringraziamo Graziano Da Silva per il lavoro di questi anni, in particolare per la collaborazione che abbiamo avuto verso l’obiettivo del programma Zero Hunger, non possiamo non denunciare il comportamento del nostro governo”.

Così i deputati Pd Maurizio Martina, Lia Quartapelle e il senatore Alessandro Alfieri fanno osservare che “è incredibile infatti che proprio l’Italia, Paese dove è ospitata la sede della FAO e dove si è tenuta l’ultima esposizione universale dedicata proprio alla sostenibilità alimentare, non abbia chiarito a quale candidato sia andato il nostro voto e non abbia contribuito minimamente al confronto fra i paesi sulle strategie da mettere in campo per rilanciare gli obiettivi della lotta alla fame e del nuovo modello di sviluppo integralmente sostenibile che i cambiamenti climatici impongono”.

“Il ministro Moavero deve rendere esplicita la nostra scelta e spiegare le ragioni di questa clamorosa assenza del nostro Paese su un tema che ci ha sempre qualificato nel mondo“, concludono gli esponenti dem.