Cultura

“Con l’accesso della Tunisia al programma Europa Creativa a partire dalla primo bando di gennaio l’Europa della cultura allarga i confini”. Lo ha detto l’europarlamentare Silvia Costa intervenendo oggi a Roma alla conferenza ‘Il cinema delle due sponde, il rapporto tra l’Italia e i Paesi della sponda Sud del Mediterraneo’ nell’ambito dei Med Meetings, Medfilm Festival, a cui sono intervenuti Ginella Vocca, direttrice del festival e gli ambasciatori di Tunisia Moez Sinaoui e Algeria Abdelhamod Senouci Bereksi per ribadire il valore dell’incontro culturale tra le civiltà del Mediterraneo e le potenzialità dei rapporti culturali come veicolo di pace e stabilità.

“Il processo ha portato tanti buoni frutti – ha detto Silvia Costa- tra questi mi preme ricordare l’inclusione della Tunisia nel programma Europa Creativa che ho fortemente sostenuto in questi anni”. Impegno riconosciuto dagli ambasciatori che hanno molto apprezzato l’interesse dell’europarlamentare Silvia Costa verso le società del Nord Africa e l’impegno per favorire l’incontro, lo scambio, l’integrazione culturali e per aver promosso l’ingresso di Paesi extraeuropei nel programma di Europa Creativa. “Dal 1 gennaio 2017 la Tunisia potrà partecipare ai bandi di Europa Creativa- ha detto l’ambasciatore di Tunisia Sinaoui – grazie al prezioso lavoro portato avanti da Silvia Costa ed entrare nell’Europa della cultura”. “L’infaticabile lavoro di Silvia Costa – ha ribadito l’ambasciatore di Algeria Bereksi- ha portato degli ottimi risultati che avremo modo di apprezzare ancora di più nei prossimi anni”