“Affrontiamo la Conferenza sul futuro dell’Europa con l’idea che possiamo pensare l’impensabile, non dobbiamo più ragionare sul futuro delle istituzioni del Continente con le categorie del passato”.

 

Lo ha detto il segretario del PD Enrico Letta all’apertura dell’incontro organizzato da PD, Pse e S&D sul futuro dell’Europa: “Our Europe, our Future” .

 

“La Conferenza avviene in modo diverso rispetto al passato, per le forme di partecipazione – ha spiegato il segretario-. La piattaforma per la partecipazione dei cittadini è una rivoluzione vera e propria: le istituzioni europee hanno bisogno di avere i cittadini al centro“.

 

“Non dobbiamo avere paura dei cittadini, loro sono sempre più avanti dei dirigenti, con loro avremo le risposte ai problemi che dobbiamo affrontare”, ha proseguito Letta.

“Abbiamo voluto lanciare un messaggio sulla Conferenza sul futuro dell’Europa perchè siano preoccupati che a livello europeo, nelle capitali, nella politica europea non ci sia la necessaria consapevolezza del ruolo fondamentale della Conferenza, una rivoluzione per rendere la democrazia più forte”.

 

“Crediamoci, crediamo nel futuro dell’Europa, nella democrazia rinnovata. Questo è il messaggio che lanciamo da Roma“, ha concluso.