18 Feb
18 Feb
Dal 18/02/2021 al 18/02/2021
Ore 19:30


Oggi, ore 18.30 UK / 19.30 ITA.

https://zoom.us/j/4448131823
Meeting ID: 444 813 1823

L’infodemia da Covid19 ha oscurato questioni che pure sono destinate a incidere più pesantemente del virus sul nostro futuro di italiani e di europei, prima fra tutte l’immigrazione.

A livello europeo, il fenomeno migratorio ha reso evidente la necessità di una politica comune. Abdicando all’esercizio di una leadership forte, l’Unione ha consegnato potere di leva e finanziamenti nelle mani dei “poliziotti cattivi” ai nostri confini, quali Erdogan o le milizie libiche, o lasciato spazio ad abusi, come dimostrato dai recenti gravi avvenimenti sul confine croato.

La questione è ancor più rilevante per la realtà italiana, in cui lavoro sommerso e immigrazione attraversano il tessuto sociale e produttivo. Se nel lavoro domestico l’emergenza Covid ha portato a nudo la dimensione dello sfruttamento e dell’irregolarità, provocando una corsa alle regolarizzazioni per impedirne il collasso, sull’industria agroalimentare incidono ancora fortemente strutture paraschiavistiche come il capolarato su cui le mafie prosperano.

Ne discutiamo con Bianca Stancanelli, giornalista d’inchiesta e scrittrice, vincitrice del premio ” Paolo Borsellino” e autrice del libro ” La Pacchia” (Zolfo Editore, 2020), una denuncia sulle condizioni di vita dei migranti nelle campagne italiane del Sud.