**********************************************

 

Domenica 11 settembre 2016, Matteo Renzi chiude a Catania la Festa nazionale de l’Unità.
Un appuntamento che sarà l’occasione per ringraziare le centinaia di volontari e militanti, i numerosi visitatori che anche questa’anno hanno partecipato alla Festa nazionale e alle tante feste organizzate su tutto il territorio.

Un appuntamento che è soprattutto un’opportunità per celebrare e rilanciare l’Italia che dice sì. L’Italia che vuole, può e deve cambiare e che, grazie alle sue enormi potenzialità ha già iniziato a farlo.

Nell’ultimo anno molti traguardi sono stati raggiunti: abbiamo detto sì alla riforma elettorale, al Jobs Act, alle legge sule unioni civili. Abbiamo detto sì agli investimenti in cultura e sicurezza, alle agevolazioni e agli sgravi fiscali per le imprese.

Abbiamo detto sì a Fondi Europei che vengono finalmente spesi e ad infrastrutture che finalmente vengono completate.

Abbiamo detto sì a nuove energie e risorse per un Mezzogiorno tornato a correre. E non a caso abbiamo voluto portare proprio al Sud la nostra Festa.

Ma non possiamo ancora fermarci. Questa Italia ha ora più che mai bisogno di una politica che torni a fare il suo mestiere e di istituzioni che sappiano prendere decisioni giuste, efficaci e al passo con una società che cambia velocemente. Questa Italia ha bisogno di riforme efficienti, di più semplicità e giustizia.

Questi quindici giorni di festa hanno rappresentato un’occasione per riflettere, dibattere, raccogliere nuove idee e proposte, dare nuova linfa vitale alla nostra azione di governo, ma sopratutto di partito. Ora siamo pronti a ripartire più veloci di prima.

Ti aspettiamo alle ore 17.00 presso il Palco centrale della Festa nazionale de l’Unità di Catania con tutta la passione e l’entusiasmo di cui siamo capaci, con ‘L’Italia che dice sì’.