La Festa Nazionale de L’Unità che si terrà ad Imola dal 9 settembre e che chiuderà il 24 settembre con il comizio finale del segretario Matteo Renzi, ospiterà al suo interno un programma di spettacoli, concerti, performance teatrali totalmente gratuito per gli spettatori. Gli spettacoli si svolgeranno in quattro spazi differenti per soddisfare i diversi gusti musicali. L’Arena spettacoli, la balera del liscio tradizionale, lo spazio per i balli latino americani e infine il piano bar.

 

⁠Nei prossimi giorni sarà pubblicato il programma dei dibattiti politici della Festa nazionale di Imola.

 


 

Enrico Ruggeri e i Decibel

⁠Si parte il 10 settembre con Enrico Ruggeri e i Decibel che ripercorreranno la loro incredibile carriera con suoni che spaziano dal punk al rock al pop al cantautorale e che hanno fatto di questi artisti dei capisaldi dell’innovazione e la storia nella scena musicale italiana.


Giuliano Palma

Giuliano “The King” Palma si esibirà in concerto l’11 settembre e da re incontrastato del boogaloo, stile nato dalla fusione di musica latina, twist, rhythm’n’blues, porterà tutta la sua energia marchio distintivo del suo inconfondibile sound.


Bandbardò

Il 12 settembre sarà il tempo della Bandabardò gruppo storico del panorama rock/folk che prende le origini nel 1993 e fino ai giorni nostri continua a far ballare con il suo ritmo trascinante e coinvolgente intere generazioni.


Il 13 settembre la performance teatrale “Non c’è più : presenzassenza #la storia” porterà gli spettatori in un viaggio tra passato e presenza sui cambiamenti socio/culturali avvenuti nel nostro paese.


Africa Unite

⁠Il 15 settembre gli Africa Unite, gruppo rocksteady-dub nato a Pinerolo nel 1981 e considerata la prima band del panorama reggae italiano, ci farà ballare in una serata all’insegna della multiculturalità.


Carlo Lucarelli

Carlo Lucarelli presenterà il 18 settembre il suo spettacolo “Controcanti : L’Opera Buffa della Censura”: due musicisti, un po’ cialtroni e in fuga da una qualsiasi dittatura, si rifugiano in uno scantinato.Un viaggio semiserio tra le musiche che hanno osato lo sberleffo al regime, con lo scrittore Carlo Lucarelli e i musicisti Marco Caronna / voce, chitarra, percussioni – Alessandro Nidi / pianoforte.


Marlene Kuntz

⁠Il 19 settembre è il momento dei Marlene Kuntz gruppo noise rock con fortissime vene cantautorali che , con la loro nascita, hanno rappresentato e rappresentano una delle vere, autentiche, cristalline, rivoluzioni culturali del modo di far musica in Italia.


⁠⁠

Soul System

⁠Il 20 settembre i Soul System, vincitori di X-Factor X Edizione, saliranno sul palco della Festa e dimostreranno la loro capacità di far propria ogni canzone, unendo r’n’b, hip hop, funk, soul e pop come solo loro sanno fare.


Twins Father'sBand

L⁠a Twin’s Fathers Band, gruppo di medici che hanno deciso di unire le proprie forze musicali con l’impegno di fare della corretta informazione scientifica tramite cover di brani famosi, si esibiranno il 22 settembre in un concerto sorprendente.


⁠Il 23 settembre sarà il momento dei millennials (e non solo) e tutta la Festa ballerà al ritmo di WeLove2000, serata dance concepita per celebrare il nuovo millennio.


Mirko Casadei

⁠Il 24 settembre l’orchestra di Mirko Casadei ci onorerà della sua presenza e celebreremo insieme a lui le tradizioni della meravigliosa terra che ci ospita e il nostro Bel Paese.


⁠Queste ed altre attesissime sorprese, completeranno il ricchissimo programma di approfondimento e dibattiti quotidiani.