La Festa nazionale dell’Unità, dal titolo ‘Riaccendiamo l’Italia: verde, giusta e competitiva’, apre i battenti  venerdì 23 agosto, per il secondo anno consecutivo a Ravenna, al Pala De André (Viale Europa, 1), fino al 9 settembre.

 

Durante i 18 giorni di Festa si alterneranno oltre 66 dibattiti, 26 presentazioni di libri, eventi ed iniziative, che saranno animati da ospiti nazionali ed europei, rappresentanti della società civile, dei sindacati, dell’associazionismo, del mondo economico e ambientalista; 4 eventi culturali che saranno dedicati a personalità che hanno reso grande l’Italia: domani verrà celebrato il grande scrittore Andrea Camilleri, recentemente scomparso. Oltre 1000 i volontari che in queste settimane hanno montato e allestito la Festa e che la gestiranno per tutta la durata a partire dai 16 tra ristoranti e bar che ne faranno da cornice.

 

Il programma del primo giorno si aprirà con l’inaugurazione della Festa, alle ore 18.30, nella Sala Benigno Zaccagnini. Interverranno la vicesegretaria del Pd Paola De Micheli, il responsabile Organizzazione Stefano Vaccari, il segretario provinciale Alessandro Barattoni, il segretario regionale Emilia Romagna Paolo Calvano, il sindaco di Ravenna Michele De Pascale.

 

Alle 20.30 nella Sala Benigno Zaccagnini ‘Omaggio al Maestro Andrea Camilleri’, con Stefano Balassone, Anna Galiena, Stefania Ventura e il contributo audio di Monica Guerritore a una lettura di Camilleri. Conduce Cristiano Bucchi.

Il programma delle Festa è disponibile sul sito del Partito Democratico e su www.festaravenna.it