Il Partito Democratico consentirà ai sedicenni di partecipare alle elezioni primarie per scegliere i candidati sindaci alle elezioni amministrative. Dare potere ai giovani significa farli partecipare alle scelte per il loro futuro, a partire dai luoghi in cui vivono e crescono.

Potranno votare anche i giovani stranieri residenti regolarmente, quelle seconde generazioni che da anni chiedono cittadinanza democratica e che hanno diritto di partecipare al futuro delle città in cui vivono.

In questo modo vogliamo iniziare il percorso per arrivare al diritto di voto ai maggiori di sedici anni. Siamo certi che allargare questo esercizio di democrazia sarà un punto di forza di tutte le coalizioni di centrosinistra che si candideranno alla guida delle città italiane, riuscendo a rappresentare le istanze più fresche e più innovative del Paese.”

Stefano Vaccari, Responsabile organizzazione della segreteria PD

Chiara Gribaudo, Responsabile Missione Giovani della segreteria PD