Debora Serracchiani
foto di Debora Serracchiani - CC BY-NC-SA

“In realtà stiamo facendo riforme davvero epocali assumendocene la responsabilità” e se i sondaggi premiano il Movimento 5 Stelle “non me ne preoccupo, noto invece che c’è un pezzo di Paese con paure, rabbie e sacche di malessere, e che loro si presentano come bacino di raccolta dell’insofferenza. Ma da qui a fare una proposta seria di governo ne passa”.

Lo dice il vicesegretario del Pd Debora Serracchiani in un’intervista alla Stampa, nella quale aggiunge: “Noi certo dobbiamo impegnarci di più nella comunicazione, ma stiamo cambiando il volto del Paese. Chiaro che è molto più semplice continuare a parlare dei problemi piuttosto che spiegare le soluzioni, ed è quello che il M5S sta facendo”.

Sull’eventuale riorganizzazione della segreteria Pd, Serracchiani si limita ad afferma che “Renzi ha dimostrato di essere il primo a voler superare correnti e di volere un partito contaminato da tutte le sensibilità e che lavori unito e coeso. Credo anche che laddove ha forzato nelle decisioni è perchè ha voluto dimostrare che c’è bisogno di un partito in grado di decidere. La segreteria non ha bisogno di esser rifatta sulla base delle correnti. Noi vogliamo che tutto il partito operi, a prescindere dalle casacche e dalle provenienze e dai capibastone”.

E parlando delle amministrative definisce “la decisione della sinistra di Sel irragionevole. Dopo aver governato insieme cinque anni ci siamo sentiti sbattere la porta in faccia in modo incomprensibile”.