Bloccata la “Staffetta democratica” dei deputati del Partito Democratico

La Capitaneria di Porto di Siracusa ha emesso un’ordinanza che dispone l’interdizione dello “specchio acqueo all’interno della Baia di Santa Panagia, per un raggio di 0,5 miglia nautiche dalla posizione di ancoraggio della Sea Watch 3”.

L’iniziativa della Capitaneria di fatto bloccherà la “staffetta democratica” dei deputati del PD, a partire dal segretario siciliano dem Davide Faraone, che si sarebbero alternati a bordo della nave per chiedere l’immediato sbarco dei 47 migranti.

La staffetta a bordo della Sea Watch, ormeggiata al largo di Siracusa, doveva partire oggi

Doveva prendere il via oggi la “staffetta democratica” a bordo della Sea Watch, ormeggiata al largo di Siracusa. prima dell’ordinanza da parte della Capitaneria di Porto. Stamattina il segretario del PD siciliano, Davide Faraone, si era recato nella città con il primo gruppo di parlamentari dem per salire a bordo della Sea Watch e chiedere l’immediato sbarco, a partire dai minori, dei 47 migranti. Con Faraone, Maurizio Martina, Carmelo Miceli, Matteo Orfini, Fausto Raciti, Valeria Sudano e Francesco Verducci.

Teniamo alta l’attenzione e diamo una mano alle tante associazioni che stanno lavorando su questo fronte

“Sono qui a Siracusa per tenere alta l’attenzione e cercare di dare una mano insieme alle tante associazioni che stanno lavorando su questo fronte”, ha dichiarato il deputato PD Maurizio Martina, intervenendo da Siracusa in collegamento ad Agorà su Rai3.

Su Sea Watch il governo sta violando legge

“La cosa fondamentale è mettere in sicurezza questa persone ed evitare che si giochi sulla loro pelle un altro tempo di questa campagna sbagliata che il governo ormai ha armato da mesi. Chi sta violando la legge è il governo italiano”, ha attaccato duramente.

Il governo invece di preoccuparsi di come stanno i migranti gioca a risiko

“Nave in Olanda? Prima di tutto dobbiamo far attraccare queste persone che sono a pochi metri da noi e far curare i casi più delicati sulla nave. Non accetto che qualcuno al governo anzichè preoccuparsi di come stanno queste persone giochi a risiko, non è così che si risolve la vicenda”, ha dichiarato ancora Martina.

Non diminuiscono gli sbarchi, aumentano le vittime

Anche il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, ha attaccato il Governo gialloverde su questa vicenda. “Il Governo italiano e il ministro degli Interni i problemi li peggiorano, anzichè risolverli. La politica sull’immigrazione di questo Governo è un disastro, non è vero che sono diminuiti gli sbarchi, visto che il trend era iniziato prima. Casomai, aumentano le vittime”.

E’ una vergogna figlia della perenne campagna elettorale del governo gialloverde

“E’ una vergogna figlia solo della perenne campagna elettorale dei partiti che sostengono il Governo Conte. Si parla di 47 esseri umani su una nave per nascondere il dato degli oltre 100mila giovani italiani che ogni giorno fuggono dal Paese per mancanza di lavoro e prospettive”, ha proseguito Zingaretti.

L’esecutivo sta violando principi e trattati internazionali e la ‘legge Zampa’

“L’esecutivo con questo suo cinico atteggiamento sta violando principi e trattati internazionali. Sicuramente sta infrangendo la legge Zampa n.47 del 2017 che all’articolo 3 recita: ‘in nessun caso può disporsi il respingimento alla frontiera di minori stranieri non accompagnati’, ha aggiunto Zingaretti.

La Regione Lazio è disponibile ad ospitare minori non accompagnati presenti sulla nave anche con famiglia

“In virtù di questa legge della Repubblica italiana la Regione Lazio è intanto disponibile ad accogliere ed ospitare minori non accompagnati presenti sulla nave o anche i minori con famiglia”, ha annunciato il presidente. “La legge Zampa fu approvata da una larghissima maggioranza dal Parlamento, anche da moltissimi esponenti M5S, e solo l’arroganza e l’omertà del potere spinge tanti deputati e senatori della maggioranza di Lega e Cinque Stelle al silenzio. Noi non staremo zitti perchè vogliamo difendere la democrazia, i suoi valori e le sue leggi”.

Il governo sta destrutturando la rete dell’accoglienza nei Comuni

“Stanno destrutturando la rete dell’accoglienza nei Comuni, e quindi i sindaci sono preoccupati. Avevano detto ‘espulsione di 500.000 persone’, ma non sta avvenendo nulla: hanno messo tre milioni in questo capitolo, ne avevano promessi 40. Se la prendono con l’Europa alleandosi con i nazionalisti e i più egoisti”.

Quando crolla la dignità della persona siamo tutti vittime

“Dopo sette mesi, la cosa da dire è che stanno governando male, c’è una disumanità pericolosa, quando crolla la dignità della persona tutti siamo vittime”. In fine con un tweet, il presidente Zingaretti ha voluto ringraziato ‘gli uomini della Guardia Costiera che dimostrano nei fatti quanto il senso dello Stato e i valori della nostra Carta costituzionale prevalgono sulla propaganda di chi ci governa”.

Far sbarcare le 47 persone dopo 9 giorni al largo di Siracusa è un dovere per tutti gli italiani

“Far sbarcare le 47 persone della Sea Watch, dopo averli fatti restare per 9 giorni al largo di Siracusa è un dovere per tutti gli italiani. Con il gesto di andare sulla nave Maggi, Prestigiacomo e Fratoianni hanno rappresentato tutti. Bravi”, ha aggiunto Francesco Boccia, deputato del PD.

La libertà umana si difende tendendo la mano a chi è in difficoltà, non esercitando potere e dominio sui deboli

“La libertà umana si difende con l’accoglienza e tendendo sempre la mano a chi è in difficoltà, non esercitando potere e dominio sui deboli come fa Salvini”, ha proseguito Boccia. “Il governo Lega-M5S, invece, continua a mostrare i muscoli con la povera gente facendo vergognare tutti noi. Ma sono sicuro che l’anima solidaristica degli italiani alla fine prevarrà su qualsiasi tentativo politico di governare con muscoli e propaganda”.

Non si possono tenere in ostaggio 47 esseri umani solo per mostrare i muscoli

“Il nodo ora non è se i soccorsi alla SeaWatch competono all’Italia, all’Olanda o alla Germania. Qualsiasi essere umano che vede un altro essere umano in difficoltà ha il dovere di aiutarlo”, ha aggiunto Boccia parlando ad Agorà, su Rai Tre. “Il comandante, se ha commesso un reato, gli scafisti e i loro complici pagheranno per i reati commessi e di loro si occuperà l’autorità giudiziaria ma non si possono tenere in ostaggio 47 esseri umani solo per mostrare i muscoli in una campagna elettorale permanente. Non è dignitoso per nessuno. Se il governo Lega-M5S vuole trattare con l’Olanda lo faccia, ma intanto faccia scendere le persone da quella nave per curarle e per tenerle al caldo”, ha concluso.