Image licensed by Ingram Image

“L’Unione Europea ha deciso di investire maggiori fondi nell’operazione Triton, un primo segnale di attenzione ma di sicuro non basta di fronte alla portata degli avvenimenti in corso”.

“L’Unione Europea ha deciso di investire maggiori fondi nell’operazione Triton, un primo segnale di attenzione ma di sicuro non basta di fronte alla portata degli avvenimenti in corso. La decisione di estendere fino a fine anno la missione e di assegnare all’Italia un finanziamento di emergenza è positiva ma bisogna fare i conti con la crescente instabilità in Libia che consente agli scafisti di agire in modo sempre più spregiudicato approfittando anche del miglioramento delle condizioni meteorologiche nei prossimi mesi”.

Così Micaela Campana responsabile Welfare, Terzo settore, Immigrazione, diritti del PD.

“Il quadro della situazione rende ancora più valida la richiesta italiana di una azione internazionale che, partendo dal coinvolgimento degli stessi paesi africani, consenta di riportare stabilità in una zona così delicata”.

“Siamo convinti comunque che Triton non possa limitarsi al pattugliamento delle coste, ma debba recuperare l’aspetto umanitario del salvataggio attraverso il dispiegamento di mezzi e uomini addestrati”.