Grande svincolo autostradale
Image licensed by Ingram Image

In appena 100 giorni questo governo ha superato la prova di una manovra economica che si presentava molto complicata e ha sbloccato opere per un valore complessivo di 3,739 miliardi, tra le quali la Campogalliano Sassuolo di cui si discuteva da oltre vent’anni, la statale Telesina, il passante di Bologna, la statale 106 Jonica e ha stanziato le risorse per l’ampliamento del bacino di Fincantieri a Genova”.

 

Lo dichiara la Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli. “Ieri più di 5 miliardi di progetti finanziati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti hanno ottenuto il via libera dalla Conferenza Unificata. La quota più consistente di risorse assegnate, pari a 2 miliardi e 319 milioni, riguarda il trasporto pubblico locale delle città.

 

Altri 2,2 miliardi sono stati assegnati alle Regioni per il rinnovo del parco autobus del trasporto pubblico locale e la sostituzione dei mezzi inquinanti. Oltre 523 milioni sono stati destinati agli interventi di messa in sicurezza di linee ferroviarie locali, attraverso il potenziamento tecnologico dei sistemi di controllo. Infine sono stati stanziati 250 milioni per la nuova costruzione e la manutenzione straordinaria dei ponti del bacino del Po”.

 

“Abbiamo inoltre approvato il 6° stralcio del programma per il ripristino delle strade interessate dal terremoto del Centro Italia del 2016. Si tratta di 92 interventi, distribuiti su 44 comuni del cratere, per un importo totale di 53 milioni di euro”, aggiunge. “9 miliardi complessivi sbloccati e nuove risorse attivate con la legge di bilancio. Il governo ha come priorità assoluta gli investimenti di oggi e di domani, sul ferro, sui porti e sulla sicurezza in primis. Poche dichiarazioni e molto fatti. E non saranno certo le polemiche disinformate a rallentare il nostro quotidiano, minuzioso e condiviso lavoro” conclude la Ministra.