Image licensed by Ingram Image

«Rixi dovrebbe farsi un esame di coscienza e di coerenza, perché è irresponsabile, da parte sua e della Lega, stare al Governo con il M5S». L’atto di accusa al neoviceministro (ex sottosegretario) leghista alle Infrastrutture, il genovese Edoardo Rixi, arriva da Raffaella Paita, deputata ligure del Pd, che ieri ha ascoltato il ministro grillino alle Infrastrutture, Danilo Toninelli, in commissione Trasporti alla Camera.
 

Come le è sembrata la relazione di Toninelli?

 
«Surreale: non ha mai pronunciato le parole infrastrutture e porti, ha parlato di mobilità dolce, piste ciclabili, auto elettriche, senza alcun riferimento alle grandi opere e a quello che aveva detto il giorno prima. Non so, forse punta al teletrasporto…».
 

Rixi ha detto che il ministro si era spinto un po’ oltre dichiarando che anche Gronda e Terzo Valico vanno sottoposti a una revisione complessiva.

 
«Se un ministro dice una cosa e il sottosegretario un’altra, la parola che vale è quella del ministro… È irresponsabile il “collaborazionismo” di chi, per logiche di potere, sta al Governo con chi mette in discussione infrastrutture indispensabili e, non solo in questo ambito, sta provocando gravi danni alla Liguria e al Paese intero».
 

Come risponderete?

 
«Continueremo a monitorare la situazione e in Liguria siamo pronti a organizzare a settembre anche una grande manifestazione per difendere il nostro territorio».